Il dialogo nella coppia in crisi e non

il dialogo nella coppia in crisi

Capita sempre più spesso che la coppia in crisi che si rivolge a noi abbia un problema di comunicazione. Questa pagina è utile per le coppie in crisi, ma anche per quelle che desiderano prevenirla. 

In un mondo in cui la comunicazione digitale ha reso semplice dialogare, a volte confrontarsi di persona con il proprio partner sembra essere un qualcosa di difficile e complicato. Troppo spesso non si ha tempo per confrontarsi, altre volte non si riescono a trovare le parole, e se ci si trova già in crisi, la carenza o la mancanza di comunicazione determinano un inevitabile allontanamento.
Il termine dialogo proviene dal latino "dialogus", ovvero discorrere, indicando quindi l'atto attraverso il quale due persone si confrontano, esprimendo il proprio pensiero e le proprie emozioni. Un processo che prevede una serie di fasi, e che utilizza come elemento di base le parole, il silenzio e la capacità di ascolto. Affrontare un dialogo non è una cosa semplice, per questo potrà essere utile seguire alcune indicazioni.
 

1) Scegliere il momento adatto e il posto giusto
Sarà importante dedicare il giusto tempo alla comunicazione, senza avere l'ansia di un appuntamento o di dover andare al lavoro, fattori che possono portare a rendere più difficile riuscire a relazionarsi.  Sarà quindi necessario concordare con il partner quale sia il momento più giusto per chiarire alcuni aspetti. In ogni caso è consigliabile evitare di effettuare un confronto in pubblico o in presenza dei propri figli.
 

2) Stabilire alcune regole
Un dialogo in una coppia è una forma di confronto e come tale sarà importante stabilire una serie di regole. Può essere utile prendere spunto dal comportamento dei discorsi in pubblico, in cui si lascia parlare senza interrompere e poi solo successivamente si esprime la propria opinione. Le regole sono importanti al fine di far scorrere la conversazione. Per confrontarsi e per esprimere le proprie emozioni, sarà necessario riuscire ad aprire la propria mente e il proprio cuore, una cosa non semplice se vi è qualcuno che interrompe continuamente ciò che si sta dicendo.
 

3) Controllare le proprie emozioni
Mantenere la serenità e mettere da parte nervosismo, stress e battute negative è un utile suggerimento per chi vuole affrontare un dialogo di coppia. Non è un comportamento semplice dato che quando si vive un discorso, spesso ci si trova a confrontarsi con emozioni forti e che possono portare a rabbia oppure ad emozioni negative. Nel caso in cui ci si sente nervosi, oppure in uno stato emotivo troppo agitato, sarà importante cercare una certa serenità personale prima di affrontare il partner.
 

4) Il ruolo dell'ascolto attivo
Il dialogo prevede una serie di fasi in cui si alternano momenti di silenzio con quelli in cui si parla. Sarà indispensabile alternare nel modo più adatto queste fasi e in particolare quelle che prevedono l'ascolto attivo. Una parola che non identifica il fatto di non dover esprimere il proprio pensiero, ma di essere attenti a quello che la persona che ci sta di fronte dice.
L'ascolto attivo trasforma un dialogo in un qualcosa di più di un confronto, permettendo alla coppia di trovare un punto d'incontro, di sentirsi liberi di riferire ciò che si pensa veramente e i propri sentimenti.
 

5) Essere umili
Uno degli errori più comuni che si effettua durante un dialogo di coppia è quello di partire dal presupposto di essere nel giusto e in quanto tale giudicare qualunque cosa viene detta dal partner. Il ruolo del giudice e della vittima non può portare a nessun vantaggio per una coppia, dato che la persona che giudica non riuscirà ad ascoltare quello che il partner sta cercando di comunicare; dall'altro lato colui che vuole esprimere i propri sentimenti si sentirà poco libero di farlo.
Se si vuole instaurare un dialogo sano e che porti vantaggi alla coppia, sarà necessario rimanere sempre umili, e affrontare con mente aperta ogni parola e ogni espressione del partner.
 

6) Attenzione al significato delle parole
Ogni parola può avere un peso e un significato preciso e come tale deve essere ponderata e scelta con attenzione durante un dialogo in una coppia. Questo non vuol dire che si dovrà essere impersonali e poco spontanei, ma anzi rispetto nei confronti della persona che si ha di fronte e quindi evitare che una frase o una battuta possa produrre conseguenze gravi.

 

 7) Essere empatici
L'empatia è un termine con cui si identifica la capacità di un soggetto di riuscire a percepire le emozioni e i sentimenti di un altro essere vivente e quindi riuscire a entrare in sintonia con questa persona. L'empatia è indispensabile in un dialogo, dato che attraverso di essa si potrà ascoltare ciò che la persona vuole trasmettere con il cuore. Non basta capire il concetto e le parole di chi sta parlando, ma bisogna sentirle nel profondo di sé stessi.
 

8) Porsi un obiettivo
Ogni dialogo deve avere una fine che si concretizzi in un qualcosa di reale per fare in modo che le parti possano crescere e quindi risolvere il problema che sta allontanando la coppia. Un qualcosa che non è sempre facile da realizzare, infatti spesso le problematiche sono diverse. Raggiungere un obiettivo è il passo iniziale per vivere al meglio la ricostruzione del rapporto di coppia.

 

9) Prendersi del tempo
È utile prendersi una giornata o delle ore in solitudine prima di dialogare con il proprio partner. A volte non sappiamo cosa vogliamo da noi stessi, non ci fermiamo a riflettere su cosa stia andando male all’interno della coppia e finiamo in un dialogo in cui riflettiamo sul nostro lui/lei i dubbi o le aspettative che vorremmo sentirci dire. È utile che queste incertezze di coppia proviamo a metterle a fuoco e capirle veramente. Chiederci cosa vogliamo o cosa ci manca per poi arrivare a uno scambio di pensieri che portino alla pienezza e alla ricerca di fare veramente un dialogo di valore.

 

Vuoi approfondire?

Vuoi una risposta personalizzata?
Vuoi ricevere un aiuto riservato, efficace e gratuito?

Scrivici