Aiuto via mail

La lettera, cartacea o elettronica, offre il vantaggio che la puoi scrivere e leggere quando sei più disponibile.  Puoi scrivere, rileggere, modificare più volte prima di inviarla per verificare di aver descritto in modo completo e comprensibile la situazione che stai vivendo e che ti crea disagio.
Spesso il solo scrivere quello che stai provando ti permette di fare chiarezza e ti porta autonomamente verso nuove soluzioni.  Verbalizzare la propria situazione e le proprie emozioni è diverso dal viverle solamente e aiuta a capirsi/capire meglio.
Noi sappiamo ascoltarti veramente, cosa che non è affatto scontata: oggi è sempre più difficile trovare persone disposte a farlo (o non ti ascoltano davvero o se ti ascoltano ti forniscono un parere interessato; un esempio è l’amico o il collega che ti dà ragione quando ti lamenti del tuo partner).
Utilizzare la mail ha altri vantaggi: annulla le distanze e ottimizza il tempo.  Se vuoi ti consente pure l'anonimato. Scrivici: ti risponderà il volontario più affine alla tua situazione.

 

Regole di utilizzo
Prenditi un momento di tranquillità per scrivere la tua lettera. Quando l’hai scritta non inviarla subito. Rileggila dopo un po’ ed eventualmente modificala.  
Quando ti arriva la nostra risposta, leggila più volte per capire bene cosa è stato scritto. Non farti prendere dalla frenesia di rispondere subito. Aspetta almeno mezza giornata prima di inviare il tuo scritto.

Scegli fra: coppiafigligenitori,  persone separatepersone vedove