Crisi di coppia: quando i figli vanno via di casa (sindrome del nido vuoto)

I figli influiscono in maniera determinante su quelli che sono gli equilibri di coppia, in senso positivo ma anche in senso negativo. Per il momento abbiamo trattato ciò che accade dopo la nascita di un bambino o di una bambina. Adesso, invece, ci dedicheremo a un momento ben preciso, che può causare altrettanti problemi alla relazione dei genitori, fino alla crisi di coppia: quando il figlio esce di casa.

Che cos’è la sindrome del nido vuoto e perché può causare la crisi di coppia?

Si definisce sindrome del nido vuoto lo stato psicologico che interessa i genitori rimasti da soli in casa, dopo che il figlio ha preso la sua strada ed è andato a vivere altrove, al fine di intraprendere nuovi progetti di vita, amorosi o semplicemente lavorativi. Si tratta di un mix di sentimenti nostalgici e pensieri negativi, che possono condurre i partner a uno stato di tristezza e alla perdita del senso della vita. Per qualcuno può tradursi in un vero e proprio shock. Provare questo tipo di emozioni è normale purché tutto abbia una durata temporanea. Se viceversa perdura nel tempo allora va considerato come problema serio, difficile da gestire, e in grado di catapultare i partner nella crisi di coppia.

Da genitori a coppia: ecco le difficoltà

Svestirsi del ruolo di genitori e riprendere in mano la propria situazione sentimentale non è affatto facile. Tocca riorganizzarsi. Da tre si fa ritorno a due: dopo aver badato alla cura e all’educazione del figlio per decenni adesso ci si ritrova soli, con la casa vuota e un rapporto da ricostruire. Si scoprirà cosa vuol dire ritornare partner, condizione alla quale non si era più abituati. Da una parte il lutto della separazione dal figlio potrà quindi alimentare una nuova crescita personale della coppia, ma dall’altra provocare conseguenze spiacevoli, nella peggiore delle ipotesi rappresentate dalla separazione o dal divorzio. Senza più il collante esercitato dalla presenza del figlio, scompaiono infatti i leganti che tenevano insieme la coppia, con la ricomparsa di attriti mai risolti, che erano stati semplicemente accantonati per amore del figlio stesso.

Evitare la crisi di coppia causata dalla sindrome del nido vuoto

Come si può allora superare la crisi di coppia? Basta guardare tutto da un’altra prospettiva e impegnarsi: cercare il bello del partner non i difetti, rinsaldare il rapporto trascorrendo il tempo insieme, comunicare e condividere gli stati d’animo, fare ciò che piace di più. Così facendo dovreste riuscire a riscostruire il rapporto ed evitare la crisi di coppia.
Le insidie per una coppia matura però non sono soltanto queste. Le altre le affronteremo nel prossimo articolo.